web hit counter :: ANTICA FONOGRAFIA IL LEVRIERO ::
 
International Version

L'OCCIDENTE

L’Occidente
Santa Luce Dei Macelli
Il Sereno E La Tempesta
In Battaglia - The Battle (D. Cousins)
(Versione italiana “In Battaglia” a cura di IANVA - ovvero di come Laurago incontrò il Magg. Renzi)

IANVA:

Mercy - voce, marranzano, liriche, musiche, concepto, cori, arrangiamenti
Stefania T. D'Alterio
- voce, liriche
Fabio Gremo
- chitarra classica, programmazione macchine, musiche, cori, arrangiamenti
Francesco La Rosa
- percussioni d’ogni sorta, programmazione macchine, musiche
Fabio Carfagna
- chitarre classica ed elettrica, basso elettrico, musiche, cori
Davide La Rosa
– fisarmonica, percussioni, cori
Giuseppe Spanò – pianoforte, cori
Azoth - basso elettrico
M° Fulvio Di Clemente
– tromba, trombone

Testi



IANVA
ritorna con un mini CD che, per concetto e durata, riecheggia la vecchia prassi dell’EP più che quella del singolo. Quattro nuovi brani per testimoniare l’attuale “stadio evolutivo” del progetto in vista del nuovo full-length. I brani qui presentati sono da considerarsi Opera a sé, dal momento che NON COMPARIRANNO nel lavoro a venire.
Un Götterdämmerung orientato verso Sud, indondato dal sole del Mediterraneo.
Ancora una volta, molti sentiranno vibrare delle corde intime. Infondo IANVA esiste apposta.


L’OCCIDENTE : l’Occidente è oggi una confusissima nozione che, per ragioni vaghe, si avrebbe il dovere di salvare. Peccato che proprio coloro che ora chiamano a raccolta siano colpevoli di aver introdotto nell’inconscio collettivo qualcosa che l’Europa di un tempo, anche nelle sue frequenti notti fonde, non aveva mai conosciuto: la volgarità d’animo. L’eccelso Scott Walker e le OST del nostro Cinema di Genere delle passate decadi forniscono una volta di più lo spunto musicale per manifestare questo fastidio. Un modo per dire: spiacenti, ma non contate su di noi!

SANTA LUCE DEI MACELLI : è innegabile che certe manifestazioni devozionali del nostro Sud dimostrino quanto un certo cattolicesimo popolare mediterraneo abbia conservato in sé molto dello spirito cerimoniale pagano e arcaico. Una religiosità corporea, visiva, tattile, sensoriale, peculiare del modo greco-romano e lontanissima sia dall’arsura desertica laddove i monoteismi sorsero, che dagli algidi rigori protestanti. Un brano tridimensionale in cui lasciarsi cadere, tra echi di folk “malavitoso” e funereo cabaret, per perdersi in un mondo che IANVA conosce molto bene. Per rivelare, magari, che l’attaccamento caparbio a consuetudini che un certo Illuminismo-discount oggi in voga è sempre pronto a sdegnare, possono essere lette come un’ennesima, possibile occasione di resistenza culturale.

IL SERENO E LA TEMPESTA : uno strumentale per rievocare lo spirito che fu della nostra terra. Le sere in cui si alzava la tramontana preannunciavano, a chi era in procinto di salpare, la partenza imminente. Ansia impaziente e anticipo di nostalgia si accalcavano negli animi di uomini cresciuti stretti tra l’asprezza dei monti e la maestosità del mare. Mélange di celtico e mediterraneo proprio come il sangue di questa gente che ci piace ricordare come la Storia ce l’ha tramandata: a suo agio sulle rotte più difficili e pericolose, senza il timore di niente e nessuno.

IN BATTAGLIA (THE BATTLE) : le note semplici e armoniose di “The Battle”, un classico targato Strawbs, e la particolare struttura narrativa del brano originale, quasi il susseguirsi della stazioni di una Via Crucis, hanno fornito il materiale per una trascrizione e un riarrangiamento in chiave italica di un capolavoro che, a quanto sembra, non era mai stato in precedenza coverizzato. Hanno fornito altresì l’occasione per confezionare una sorta di prequel di “Disobbedisco!”, fotografando il momento in cui il Maggiore Renzi irrompe nella vita di Giovanni Laurago, nel corso delle fasi più convulse dalla cruentissima battaglia del Monte S. Gabriele del maggio 1917. Curiosamente, le fasi della battaglia descritte nel brano originale, che pare facciano riferimento a un episodio della guerra civile inglese, ricordano in modo straordinario lo svolgersi dell’evento che IANVA ha scelto di narrare. Questo ha permesso di conservare l’escalation drammatica della versione originale e… la sua amara chiosa finale. Non riprodurre o tradurre dunque, ma riscrivere con rispetto.

OUT OF PRINT


biografia | discografia | galleria | gli acquisti |
 
2005 Antica Fonografia "IL LEVRIERO"